da sapere

Dal 7 Novembre, obbligatori i seggiolini antiabbandono


Scatta oggi l'obbligo di montare sulle auto i dispositivi di allarme per i seggiolini, i cosiddetti sistemi 'antiabbandono'.

Genitori di tutta Italia sono avvertiti: entra in vigore lo standard sui seggiolini antiabbandono per bambini. Dal 7 Novembre è obbligatori montare nella propria auto un dispositivo che ti permette di essere sempre consapevole di chi viaggia nella macchina insieme agli adulti. Un dispositivo progettato tenendo conto dei recenti casi, con vite innocenti spezzate da un colpo di calore mortale, a causa del ritmo frenetico che la vita moderna porta a mantenere. Dal 7 Novembre, nella macchina di chi ha bambini, dovranno essere collocati questi sistemi "antiabbandono", obbligatorio per coloro che portano bambini di età inferiore ai 4 anni.

Le famiglie erano state avvisate al tempo. Ricorda che è il ministero dei trasporti, che specifica che il regolamento per l'attuazione dell'articolo 172 del nuovo codice della strada in materia è stato pubblicato il 23 ottobre nella Gazzetta ufficiale, prevedendo l'entrata in vigore 15 giorni dopo, precisamente il 7 novembre 2019. Per facilitare l'acquisto dei dispositivi, nel dl, è stata istituita l'autorità fiscale un fondo per un incentivo di 30 euro per ciascun dispositivo acquistato.

La rivolta dei genitori, che hanno scelto come spesso accade in questi casi, i canali sociali per esprimere la loro delusione, ha portato alcuni politici a chiedere che almeno per il momento, vengano fatte le multe per coloro che ancora non è minuto di questi dispositivi. In effetti, sembra che non vi siano state informazioni molto complete su questa nuova regola secondo cui non tutti erano a conoscenza di questo obbligo, dovrebbero anche avere il tempo necessario per correre al riparo.

Questi dispositivi aiuteranno a ricordare a tutti i genitori se il bambino che viaggia con loro è ancora seduto o meno.

Il ministero dei trasporti ha confermato che questi sistemi, anti-abbandono, “possono essere integrati alla base del sedile, o un accessorio del veicolo, e inclusi nel fascicolo di approvazione dello stesso, o un sistema indipendente dal sedile e dal veicolo ”.

Ma qual è il rischio se non si viaggia a norma con la nuova legge sulll'anti-abbandono collegato ai sedili?

Coloro che non forniscono questi dispositivi subiscono le violazioni previste dall'articolo 172 del Codice della strada, con la sanzione amministrativa da 81 a 326 euro (da pagare entro cinque giorni 56,70 euro) e la detrazione di 5 punti dalla patente di guida e la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi, se viene colto a commettere la stessa infrazione più di una volta nel giro di due anni.